Posts Tagged ‘Parma’

Videointervista sulla Transizione

18 giugno 2013

E’ grazie a Massimo Mondini di Movimento Arcaico che possiamo condividere questa chiacchierata sulla transizione videoripresa prima del TTalk a Parma del 15 maggio scorso.

Questa è la prima parte – seguirà a breve la seconda ….

Qui trovate la pagina d’origine di Movimento Arcaico.

Parma in Transizione si prepara

28 Maggio 2013

Gli amici di Parma stanno preparando il terreno (in senso metaforico) anche in vista del Transition Training del 22/23 giugno. Ecco quindi il ciclo di incontri, che si terranno a Parma i giovedì 30 maggio, 6 e 13 giugno presso il Forum della Solidarietà, in Via Bandini 6.   I temi delle serate saranno “Il petrolio crea dipendenza?”, “L’economia della felicità” e “Una cultura permanente”.  Per ulteriori informazioni visitate il sito http://www.fruttortiparma.it/

Ciclo di incontri

TTraining a Parma dal 22 al 23 giugno

30 aprile 2013

TransitionTeacherDoris1 

APRIAMO UFFICIALMENTE LE ISCRIZIONI AL TRANSITION TRAINING CHE SI TERRA’ VICINO A PARMA DAL 22 AL 23 GIUGNO 2013.  

Date: Sabato 22 e Domenica 23 giugno 2013
Luogo: Casaltone (Sorbolo, Parma), presso la Casa laboratorio dell’Asinara
Lingua ufficiale: Italiano
Costo: 130 euro + 10 euro (iscrizione obbligatoria a Transition Italia)
Pagamento in SCEC: dei 130 euro 10 possono essere pagati in SCEC
Borse di studio TI:  2 (offerte da Transition Italia)
Accoglienza: dalle 9:00 del sabato

— SITUAZIONE —

Posti totali: 22
Posti ancora disponibili: 7 (aggiornato al 10 giugno 2013)
Posti assegnati: 15
Borse di studio assegnate: 0

Lista di attesa: 0

DI CHE SI TRATTA?

Si tratta del training base che si consiglia di seguire a tutti coloro che vogliono far partire un’iniziativa di transizione nella propria comunità (città, quartiere, comprensorio). Sono due giornate e una serata intensissime e avvincenti che forniscono gli strumenti necessari per intraprendere l’attività di un Gruppo Guida.

I facilitatori di questo training saranno Ellen Bermann e Cristiano Bottone.

(more…)

Colorno (Parma) chiama!

4 novembre 2012

‘Reduce’ dal TTraining di Ancona, Michele, insieme con i suoi amici, sta progettando il gruppo guida di Colorno e cerca compagni di viaggio… per ora si stanno dando alle cene condivise per cui, che dire, un grande momento per unirsi alla festa!

Se state da quelle parti, contattate: Michele Tagliareni <micktaglia@gmail.com>

Ultimo giorno in Italia: da Ferrara a Parma per parlare della “Rivoluzione Dolce” della Transizione

26 settembre 2012

Di Rob Hopkins

Lo splendido portale scolpito del Battistero di Parma.

Il giorno successivo (lunedì) è cominciato con una passeggiata per Ferrara. Il centro della città è medievale e ha un’architettura molto bella. La cosa che colpisce di più di Ferrara, in un primo momento, è il numero di biciclette e la moltitudine delle persone che le usa. Ferrara è famosa per l’uso diffuso della bicicletta. In questo aiuta molto che la città sia completamente in pianura ma anche il fatto che, come mi ha raccontato Pierre, i ciclisti qui sono trattati, parole sue, “come le vacche sacre in India”, cioè, gli automobilisti si aspettano che passino ovunque, in qualsiasi modo e in qualunque momento, per cui non hanno alternative a dare loro spazio. Non ci sono piste ciclabili vere e proprie, a quanto ho potuto vedere, ma in qualche modo funziona.

Un’altra cosa che mi ha colpito  è che Pierre ha detto che dall’inizio della crisi economica il numero di biciclette in circolazione ha subito un’impennata, ed è successo che la gente ha ritirato fuori le proprie biciclette vecchie, abbandonate nei fondi, ha dato loro una ripulita ed una riparata e le ha riutilizzate. In giro per Ferrara c’erano marche e tipi di biciclette che non vedevo da anni.  Tipo queste:

 

E’ molto bello vedere i giovani, gli anziani, e anche tutti gli altri che se vanno in giro su due ruote. Il primo posto che abbiamo visitato è stato il Teatro Comunale di Ferrara, il teatro dove lavora Pierre, un teatro civico molto attivo e che si trova nel cuore della città, costruito circa 200 anni fa. Ecco la vista dal palco, che aveva  il giorno prima ospitato il concerto di un direttore d’orchestra (Claudio Abbado e Maurizio Pollini con l’Orchestra di Lucerna, ndT.), il cui successo era ancora visibile dai fiori, lanciati alla fine dal pubblico, che ricoprivano interamente il palco. Un edificio sorprendente.

… ed ecco il suo incredibile, e antico, soffitto.

Quindi abbiamo camminato di fianco al Castello nel centro della città fino alla Cattedrale, bellissima. Eccoli:

Poi siamo scappati via per prendere il treno per Parma, dove ero atteso a parlare ad un incontro organizzato da Kuminda, una rete di organizzazioni che promuove la sicurezza alimentare, la giustizia sociale e la sostenibilità alimentare. Hanno in cartellone un festival ad ottobre dal titolo “Il Diritto al Cibo”   (more…)


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: