+3 gradi nel 2050

by

Devo dire la verità, le notizie sulla situazione climatica sono sempre più disperanti in contrasto con il fatto che al tema si dà sempre meno attenzione perché ci si preoccupa della crisi e dell’articolo 18. Gli ultimi studi (ad esempio questo) sembrano confermare quanto già si sospettava: non ci fermeremo a 2 gradi di aumento della temperatura media.

Le probabilità di arrivare a +3 entro il 2050 sono consistenti, specialmente se si persiste nel fare poco e niente e nel non decidere in modo drastico. Qualcuno sconsolato sostiene che siamo già oltre il punto di non ritorno e che sarà probabile arrivare a + 6° nel 2100 (a questo è davvero meglio non pensare).

L’Europa nel frattempo si rassegna, l’unica è cercare di adattarsi a quello che verrà, tanto che esiste una piattaforma apposita nella quale potrete scoprire che l’Italia non ha ancora adottato alcuna strategia di adattamento (tanto per cambiare). Non che quelle messe in piedi da altri stati siano tutte particolarmente convincenti, ma insomma, almeno ci stanno pensando.

Anche l’IPCC si orienta ora sulle istruzioni per l’adattamento: è una resa.

Se poi diamo un’occhiata a questo studio in cui si ragiona su quello che succederà dalle nostre parti a causa di questi cambiamenti è davvero faticoso mantenersi sereni.

Aumento degli episodi di siccità. Gli eventi estremi che si ripetevano ogni 100 anni nei modelli di previsione tendono ad avvicinarsi di frequenza fino a cadenze di 10 anni.

Beh, quelli che devono prendere provvedimenti siamo noi, quindi se non siete già in transizione pensateci. Le conseguenze sono comunque già tutte qui, molte notizie dall’interno mi dicono che in tante aree siamo in questo momento a un passo dal razionamento dell’acqua (fate la danza della pioggia). Dalle nostre azioni dipenderà l’entità dei danni da cambiamento climatico e l’incidenza che avrà sulle nostre vite e sull’economia globale (negli scenari peggiori anche sul futuro della specie, ma lasciamo stare…).

Mah… vedremo quello che sapremo fare…

______
Grazie a Luca Lombroso per l’assistenza sul tema e i continui aggiornamenti.

Tag: , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: