Clima: due documentari (ora) in italiano

di

Salve a tutt*

Volevo segnalarvi due documentari che ho recentemente sottotitolato e che potrebbero essere utili, a scopo divulgativo, per chi è attiv* in un’iniziativa di Transizione o in un Gruppo Guida.

L’argomento è per entrambi il clima.

Il primo è “Chasing Ice” (2012), del fotografo americano James Balog. Anni di fotografie scattate giorno dopo giorno durante la spedizione “Extreme Ice Survey” ricostruiscono il ritiro dei ghiacci in Islanda, Groenlandia, Alaska e Montana. “E’ una cosa magica, miracolosa, orribile e spaventosa”, una frase del film che lo rappresenta piuttosto bene. (Grazie a Ludovico e Ilaria per le segnalazioni di errori nel testo).

http://www.youtube.com/watch?v=Tv3cXFJ4rDU

Di carattere più tecnico e dalle immagini meno godibili (ma non per questo meno importante) è il secondo documentario: “La spirale mortale dell’Artico e la bomba a orologeria del metano” (2013). Il titolo è piuttosto macabro, ma quanto sta accadendo nell’Artico potrebbe rivelarsi esserlo davvero. I ghiacci si sciolgono, l’albedo diminuisce, il mare e la terra nuda assorbono più energia solare, l’acqua si scalda, il permafrost si scioglie, gli idrati di metano in fondo al mare cominciano a sciogliersi a loro volta rilasciando metano, il metano è un gas serra molto potente… Insomma, un problemino di cui proprio non possiamo più fare a meno di occuparci.

Mi spiace che non siano belle notizie. Spero che servano a trasformare i problemi in soluzioni, che è un po’ quello per cui nasce la Transizione.

Buona visione e diffusione (se volete).

P.S. Se volete diffondere i documentari vi consiglio di scaricarli, su youtube oggi ci sono e domani non si sa. I sottotitoli sono scaricabili con appositi programmi freeware, ma se avete difficoltà contattatemi: rupo[chiocciola]cheapnet.it

Tag: , , , ,

13 Risposte to “Clima: due documentari (ora) in italiano”

  1. Helen Ampt Says:

    Grazie! Incredibile!

  2. Corrado Penna Says:

    falsi problemi, come se la terra si stesse davvero scldando per colpa della CO2, caso mai sono i riscaldatori ionosferi che mutano il clima ed armi climatiche che lo modificano per fini per niente belli e per niente umani
    vedi per esempio lo studio dei militari USA
    http://csat.au.af.mil/2025/volume3/vol3ch15.pdf

    • Massimiliano Says:

      Ok, allora sono i riscaldatori ionosferici a causare il cambiamento climatico. Scusa, pensavamo fosse giusto riconoscerci delle responsabilità in quello che succede, invece… yuppie! sono i cattivi che ci vogliono fare del male, noi non abbiamo fatto niente, possiamo continuare così. Grazie davvero per l’informazione!

  3. Corrado Penna Says:

    O santo cielo, ma quindi non alzi mai gli occhi al cielo? da una settimana è coperto completamente dalle scie degli aerei e tu parli di effetto serra da CO2? Hai mai letto qualche articolo scientifico serio sulla CO2 scritto da uno scienizato non omologato?
    Io ne ho tradotto uno in particolare e l’ho reso disponibile sul mio blog

    http://scienzamarcia.blogspot.com/2012/11/alcuni-approfondimenti-sul-biossido-di.html
    http://scienzamarcia.blogspot.com/2012/11/alcuni-approfondimenti-sul-biossido-di_22.html

    E non credere che sia un caso singolo:
    http://www.dailymail.co.uk/news/article-1250872/Climategate-U-turn-Astonishment-scientist-centre-global-warming-email-row-admits-data-organised.html

    Per non parlare dei dati diffusi dal Met Office

    http://www.dailymail.co.uk/news/article-2436710/Met-office-proof-global-warming-pause-climate-summit-confirms-global-temperature-stopped-rising.html

    Sai quanti sono gli scienizati che dissntono sul Riscalmento Globale causato dalla C02? Qualche migliaio. Basta consultare il rapporto di minoranza del senato USa per vedere i primi 650 firmatari.

    Se riesci a scherzare anche di questo vedi un po tu. Sarebbe corretto a questo punto sarebbe meglio rispondere dopo avere consultato le fonti citate, non prima (ci vuole un po’ di tempo a dire il vero, ma ne vale la pena)

    • Massimiliano Says:

      Non mi tiri dentro ai tuoi giochetti. Lascio a te la responsabilità di quello che dici e mi prendo volentieri quelle di ciò che dico io.

  4. Max Iacono Says:

    Condivido cio che dice Massimiliano sopra e non condivido affatto cio che dice il Signor Penna. Ed assieme a me la stragrande maggioranza degli scienziati e della comunita’ scientifica. Ovviamente per alcuni l’IPCC e le migliaia di scienziati ed i loro studi di vari aspetti (e ce ne sono molti) dei cambiamenti climatici che sono dietro quel rapporto potrebbero essere tutti un’enorme complotto. In quanto alle minoranze o le maggioranze nel senato U.S.A. credo si sappia anche abbastanza bene come funzionano e perche funzionano in quel modo. I due video sopra sono interessanti e ben fatti. Consiglio a tutti coloro che leggono questo blog di vederseli e di ascoltare e rifelttere attentamente su cio’ che dicono.

  5. Corrado Penna Says:

    Troppo como evitare le critiche; io fornisco argomenti, traduzioni di articoli scientifiche e gli altri si trincerano dietro aggettivi. L’IPCC è un organismo dell’ONU, l’ONU che muove guerra alla Libia, l’ONU che non fa niente per difendere i Palestinesi, l’ONU che ha fatto pressione per le campagne di vaccinazionei di massa sull’influenza suina regalando miliardi alle case farmaceutiche. E oltr all’ONU chi c’è? Al Gore, che da vicepresidente USa collaborò alla guerra contro Iraq e siria, allo sterminio per fame e malattie di 500.000 bambini iracheni nel corso dell’embarrgo (gestito da USA e GB ma deciso dall’ONU).

    No, non esistono i complotti, infatti l’ONU su quella faccenda dei vaccini contro l’influenza suina non c’entra niente! E Kennedy prima di essere ucciso non denunciò le cospirazioni all’interno degli States, no vero?

    Per rinfrescare la memoria

    http://scienzamarcia.altervista.org/oms.html

    http://rassegnastampanonwo.blogspot.com/2013/11/i-discorsi-dei-due-fratelli-kennedy.html

    Nota finale: facile rispondere dopo NON AVERE GUARDATO il cielo, troppo facile. guardatelo e avrete brutte sorprese. Qui non si tratta di bufale o di invenzioni e di supposizioni: Il cielo è coperto quasi sempre dalle scie degli aerei, e non sotto le aereovie (dove potrebbe anche essere possibile), ma ovunque, letteralmente ovunque. Di cosa avete paura, della realtà? Osservate il cielo ogni 15 minuti per due settimane come ho fatto io e ne vedrete delle belle.

    Cordiali saluti

    • Alessandro Corradini Says:

      Ciò che dice, signor Penna è assai poco credibile, ma vorrei tanto che fosse vero. Invece mi toccherà di assistere quasi certamente alla sesta estinzione di massa con il posto in prima fila esattamente come a lei e ad altri circa 7 miliardi d’esseri umani. La causa di questo mio “pessimismo” non sta in un qualche oscuro complotto, ma nella mancanza di consapevolezza e forza d’animo di centinaia di milioni di persone asservite passivamente ad un sistema altamente emissivo (in termini di gas serra ovviamente).

      Se lei avesse ragione, le garantisco che accetterei MOLTO volentieri l’umiliazione di aver sostenuto una posizione sbagliata per anni. A dire il vero accetterei volentieri un tumore al cervello piuttosto che considerare la realtà climatica per quello che tutto lascia supporre sia la situazione attuale (dal mio punto di vista).

      Purtroppo la termodinamica non lascia affatto sperare che quello in cui lei crede fermamente ed io spero ardentemente sia null’altro che un’illusione. Gli interessi economici in ballo (e mi riferisco alle industrie legate alle fonti fossili) lasciano persino meno speranza della fisica. E queste non sono le uniche ragioni che cospirano contro la nostra comune felicità. La paleoclimatologia, la storia delle leggende metropolitane, la psicologia e la sociologia, per non parlare della mia stessa memoria (vivo in una zona stravolta dai cambiamenti climatici) non aiutano affatto a rendere credibile la sua posizione.

      E come se tutto ciò non fosse già abbastanza deprimente, si potrebbe aggiungere pure il rasoio di Occam.

      Se esistesse il complotto che lei sospetta, almeno ci sarebbe qualcuno al posto di comando. Dal mio punto di vista invece non c’è nessun “cattivissimo” a gestire la situazione. C’è solo caos e la fredda indifferenza di un universo in cui noi, le nostre migliori speranze, la nostra più sublime arte e le nostre più profonde conoscenze (ed ovviamente anche le nostre diverse opinioni) possono tranquillamente svanire nel nulla, come i dinosauri e miliardi d’altre forme di vita prima e dopo di essi.

  6. Pietro Cambi Says:

    Il signor Penna mi ha ricordato la eterna validità di un detto attribuito ad Oscar Wilde. Per il resto ciascuno può farsi male nel modo che preferisce e credere negli dei o nei mostri che più gli aggradano. In tutto questo la scienza non c’entra niente. semmai la scemenza.

  7. Max Iacono Says:

    Purtroppo (per lui) il Signor Penna non sa’ nemmeno cosa sia l”IPCC e su che cosa basa le proprie conclusioni….e se ne viene fuori su cosa fa o non fa l’ONU per i Palestinesi ed ecc. ecc. o quello che fece Al Gore ed altri simili argomenti che non hanno nulla a che vedere con le realta scientifiche sottostanti…E magari invece di guardare il cielo e le scie degli aerei potrebbe leggersi attentamente il rapporto dell’IPCC (tanto per incominciare…siccome vi sono anche tantissimi altri studi ed articoli scientifici che dicono le stesse cose e vanno anche oltre) Comunque non rispondo a lui perche sono sicuro che e impossibile cambiargli le idee, ne francamente me ne importa molto cosa pensi. Ma rispondo piu perche magari altri lettori che vorrebbero capire alcune cose non vengano confusi da cio dice il Signor Penna e che non rimangano nemmeno con la conclusione che “alcuni la pensano in un modo ed altri la pensano in un’altro”. Cioe questo e’ vero: il 99% della comunita scientifica la pensa in un modo e l’ !% la pensa nell’altro. E senza fare processi “alle intenzioni” ed alle motivazioni di quell’ 1% fra i quali ce ne senz’altro anche una buona percentuale in malafede.

  8. Tiziano Says:

    I 2 filmati sono super interessanti.

  9. blacko Says:

    Il signor Penna, come altri è un assassino. Avete capito bene, un assassino. Chi, per motivi squisitamente personali, distorce la realtà (inventando panzane senza fondamento scientifico) per negare il cambiamento climatico o è uno sciocco oppure è in mala fede. In entrambi i casi è una persona spregevole. Questo è l’uomo, guardatelo con attenzione come quando guardate i panda allo zoo. Guardatelo bene, perchè sono questi individui che condurranno i sempliciotti alla rovina condannando le generazioni future.

    • Massimiliano Says:

      Caro blacko,
      per questa volta non cancello il commento, ma non so se la prossima lo approverò. Questo è uno spazio di discussione e, a prescindere da chi ha “ragione” e da chi ha “torto”, qui non ci sono assassini, non si viene per sfogarsi, ma per cercare di capire. Se non si ha voglia di confrontarsi si usa la legge dei due piedi.

      Sono lontano dalle posizioni di Corrado Penna quanto te, ma non mi ha mai sfiorato l’idea di dargli dell’assassino. Questo atteggiamento, oltre che umanamente inaccettabile, deleterio per la comunicazione, i rapporti umani e le azioni che dobbiamo intraprendere per il nostro futuro, è anche sgradevole. Facilita la rissa e non la discussione, mantenendo tutti fermi nella propria posizione. Non c’è nessuna Transizione in questo.

      Quindi ti invito a non ripetere commenti di questo genere e a firmarti. Possiamo non condividere ciò che dice Corrado Penna, ma lui almeno si è firmato. So che questo tipo di comunicazione non è il massimo e che favorisce lo sfogo personale delle proprie rabbie e frustrazioni. Sta a noi rendercene conto ed agire da persone evolute.

      Spero che accoglierai quanto ti ho appena scritto.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 1.548 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: